Quando è che incontri per la prima volta le tue guide spirituali?

Aggiornamento: 3 giorni fa

Quando è la prima volta in cui hai la possibilità di incontrare i membri della tua squadra spirituale?



Ben ritrovata esploratrice spirituale.


In un precedente articolo, abbiamo discusso su come hai selezionato il tuo team spirituale.


In seguito alla pubblicazione di questo articolo, una lettrice mi ha contattato per chiedermi quando è la prima volta che incontriamo le nostre guide spirituali.




Allora, quando incontri per la prima volta le tue guide spirituali?


La maggior parte delle persone pensa che incontriamo ed interagiamo con il nostro team spirituale quando comunichiamo direttamente con loro per la prima volta. Per esempio, riceviamo per la prima volta un loro indizio o consiglio come risposta ad una domanda.


In parte questo pensiero è vero. È la prima volta che comunichiamo volontariamente e consciamente con il nostro team spirituale.


In realtà, noi li incontriamo prima, molto prima. Il primo incontro avviene prima di nascere, prima di scendere su questa terra. La tua anima li ha incontrati quando è stata definita la tua missione di vita. Li incontriamo nella cosiddetta fase preparatoria prima della discesa sulla terra, prima dell’incarnazione.


Fase preparatoria


Cosa intendo per fase preparatoria?


Prima di incarnarsi, la tua anima si è incontrata con dei consiglieri, dei maestri e le tue guide spirituali per definire la tua missione della vita sulla terra e fare un piano d'azione per raggiungere gli obiettivi prefissati.


Come ben sai, non abbiamo prove concrete dell'esistenza di questa fase preparatoria, ma molti studi universitari hanno descritto questo incontro in dettaglio durante una sessione di ipnosi regressiva. Gli studiosi volevano analizzare il momento della nascita del partecipante ma si sono resi conto che il partecipante ha descritto degli eventi ancora prima della nascita. Quindi la scienza sta approfondendo questo aspetto che per molti esseri umani risulta irrazionale e privo di ogni fondamento.



Domanda frequente


Ti starai chiedendo « Perché non mi ricordo di questo incontro e del piano d'azione, creato in collaborazione con le mie guide spirituali? »


Prima di giungere sulla terra, la tua anima attraversa quello che gli orientali chiamano il «Fiume dell'oblio». Quando spiego questo concetto nei miei laboratori, molta gente si arrabbia in quanto l'idea di aver perso tutto quel lavoro di pianificazione, programmazione e brainstorming fatto prima di incarnarsi non è piacevole.

Perché esiste il « Fiume dell’oblio »


Il « Fiume dell'oblio » ha un suo perché. Il fiume dell'oblio ti permette di iniziare la tua vita davanti ad una pagina bianca su cui decidi tu cosa scrivere. Non rimani focalizzata o influenzata dai discorsi o pianificazioni fatte prima dell’incarnazione. Con il «Fiume dell’oblio», le guide spirituali si assicurano di lasciarti sempre grande libertà di scelta su come affrontare la vita e le tue sfide personali, professionali e spirituali.


Come dico sempre, è il tuo viaggio e tu decidi come vivertelo.

Spero che questo articolo ti sia stato utile.


Non esitare a commentare se hai spunti di riflessione, dubbi o domande in merito a questo argomento.


Sono sempre qui a tua completa disposizione, mi puoi sempre raggiungere personalmente tramite email a hello@saraottoboni.com


Non dimenticare di richiedere l’adesione al gruppo privato di Facebook «Spiritualità & Guide Spirituali», troverai altre persone appassionate di spiritualità o che hanno intrapreso il loro viaggio spirituale.


Se desideri riascoltare il contenuto in modalità audio, ti includo qui di seguito la puntanta del podcast.




2 visualizzazioni0 commenti